08
Mag
2019

Afea ha rilasciato un aggiornamento di H2O che permetterà alle strutture sanitarie di ridurre i tempi di rimborso delle pratiche assicurative, limitando errori e rallentamenti.

Cosa accade quando in una struttura sanitaria, privata o convenzionata con SSN, arriva un paziente con polizza assicurativa? La risposta è semplice: che si tratti di un ospedale, una casa di cura, un centro di riabilitazione, un ambulatorio o un IRCCS, la struttura avvia un percorso di cura in riferimento alla pratica assicurativa aperta ponendosi da subito traguardi di efficienza.

La struttura sanitaria insegue almeno 4 obiettivi: ridurre i tempi di rimborso delle pratiche, monitorare il flusso finanziario ad essa connesso, limitare il numero di errori e di possibili contestazioni, ottimizzare le risorse che intervengono nella gestione del processo.

Il tutto si ricongiunge all’obiettivo finale: incrementare la qualità del servizio.

In questi termini H2O, il software di Afea, ha sviluppato importanti aggiornamenti che migliorano la gestione delle pratiche assicurative attraverso due azioni: valorizzare e semplificare il lavoro della direzione amministrativa e in generale di tutto il personale che opera nell’amministrazione.

Una rapida occhiata alle nuove funzionalità

H2O crea automaticamente la pratica assicurativa, collegandola all’episodio ambulatoriale o di degenze, indicando stato e date connesse al processo di gestione, calcolando automaticamente gli importi e correlando il numero del sinistro agli episodi amministrativi e alle relative fatture. Questo permette pieno controllo e totale tracciabilità delle diverse fasi.

Tutti gli attori che intervengono nella gestione del processo condividono lo stesso punto di accesso al portale avendo così a disposizione un riepilogo completo della situazione: episodi, allegati, fatture e preventivi. Un reporting dedicato consente di monitorare lo stato complessivo delle pratiche dal punto di vista operativo ed economico.

L’interoperabilità che contraddistingue H2O consente l’integrazione con sistemi esterni di gestione assicurativa come il portale del FASI.

Quali vantaggi per la Direzione amministrativa?

Identificazione puntuale delle inefficienze, monitoraggio costante di stato e tempi tecnici, conoscenza a 360° della situazione finanziaria di ogni assicurazione, capacità di apportare in tempo reale opportune azioni di miglioramento: sono i vantaggi di cui può avvalersi la direzione amministrativa di una struttura sanitaria che, grazie all’automazione di alcune fasi, è in grado di ridurre il tempo richiesto nelle attività manuali per impiegarlo in attività a maggior valore monitorando nel contempo le performance e raccogliendo informazioni utili nelle scelte decisionali correnti e future.

…e per tutto il personale dell’amministrazione?

Benefici concreti si realizzano anche per tutto il personale dell’ufficio amministrativo che impiega minor tempo nelle attività di ricerca e controllo del dossier assicurativo e ha una visione completa di dati e documenti che riesce facilmente a controllare.

CTA: Scarica il pdf delle nuove funzionalità

TORNA ALLE NOTIZIE

Commenti chiusi.